Doppie razioni nella settimana del derby-43

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – lunedì 8 novembre 2010

Con il derby milanese, in programma domenica prossima alle 20.45, comincia una delle settimane cruciali per il Bar Sport, anche se mercoledì si gioca un altro turno di campionato. Il barman Pinuccio Necchi, prevedendo doppie consumazioni, ha opportunamente incrementato le scorte di carburante alcolico. E’ solo lunedì mattina, ma i record settimanali di bianchi e spruzzati sono già a rischio, per la raffica di brindisi milanisti dopo la vittoria di Bari. Il tassista Gianni Budrieri è già su di giri: “Che fine settimana, ragazzi – si esalta – in 90 minuti abbiamo scavalcato l’Inter, avvicinato la Lazio e accorciato il campionato: riecco il grande Milan!”
Lo invita alla prudenza il postino Donato Briscese, al quale invece il finale di Bari non è piaciuto: “Siamo riusciti a prendere un paio di pere anche dall’ultima in classifica – puntualizza – e anche stavolta mi son venuti i vermi! E in vista del derby, Ibra ha già messo la retromarcia! Stiamo all’occhio che quelli poi ci fregano, come sempre!” L’ortolano Gaetano Cacchione, come al solito, va per conto suo: “Coll’Inter meglio mettere Ronaldinho e Robinho sulla linea di porta – suggerisce – che tanto uno è fermo come un frigorifero e l’altro c’ha la mira di un cieco!”

Gli interisti sono invece giù di corda, anche se il Walter Bordegoni si difende attaccando: “C’era un rigore per il Bari, altro che quello regalatoci col Brescia – proclama – poi l’Ibra e quel marcantonio americano che non mi ricordo il nome (Onyewu, ndr) si prendono a pugni, ma Milanello sembra sempre la famiglia del Mulino Bianco! Ma andate a ranare! Noi è già un miracolo che siamo ancora in corsa con tutto quello che ci sta capitando! Quest’anno s’infortuna pure l’autista del pullman!”
Il pensionato Artemio Scannagatta al proposito ha già trovato il colpevole: “Tre giocatori rotti in mezza partita è un record – lamenta – e la colpa è del Benitez e dei maniscalchi che si è portato dietro. Sneijder adesso sviene come fosse incinto e a Coutinho  domani ci verranno sicuramente gli orecchioni. ‘Sto allenatore mena pure gramo!”
Il parrucchiere juventino Tonino Tafuri va oltre: “Tra la Juve e l’Inter si può aprire un policlinico – rilancia – ma intanto colla Lazio che ha perso ci siamo anche noi per lo scudetto!”

Il carrozziere Ignazio Arfuso ha la sua spiegazione tecnica sulla sconfitta della capolista nel derby romano: “Io lo dicevo che se non facevano più volare l’aquila perdevano – spiega – il calcio in fondo è tutta logica!” Lo studente fuori-corso Boris Abatangelo invece sostiene che i rigori di questo turno di campionato restano tra i più ridicoli di sempre, soprattutto quello inflitto al Brescia, ma lo dice da juventino.
Il pensionato interista Ambrogio Spiffero, memoria storica del Bar Sport, non si esime dal pronunciarsi sul tema: “Ai miei tempi i rigori però erano una cosa seria – ricorda – per averne uno all’attaccante ci dovevano sparare! Ma i calciatori di oggi sono femminucce! Dovrebbero giocare col gonnellino, altro che pantaloncini!”  (43-continua, purtroppo…)

1 Commento su Doppie razioni nella settimana del derby-43

  1. Ottimo GLR
    almeno in questa sezione non vengono i “so tutto io” interisti che menano pure sfiga…:-)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili