Bilancio di mezza estate

Il primo bilancio estivo dell’Inter made in USA si è chiuso in perfetto equilibrio con tre partite, una vittoria, un pareggio e una sconfitta. Più larga la vittoria, 3-0,  sull’avversario sulla carta più forte, il Manchester City, della sconfitta di misura, 2-3, contro l’avversario medio, il Panathinaikos. Pareggio 2-2 invece con l’unica squadra di casa, i texani del FC Dallas. E’ calcio d’agosto, qualcosa a cui da sempre do poco valore, soprattutto nei risultati. Com’è logico, i brevilinei alla Coutinho trovano la forma ben più rapidamente dei marcantoni alla Materazzi, tanto per far due nomi a caso. Da Baltimora a Dallas, passando per lo sconfinamento a Toronto in Canada, l’Inter titolare non si è praticamente mai vista, se non a sprazzi e spruzzi. Troppo poco per farsi un’idea, ma proviamoci. L’attacco fa già faville, come dimostrano 7 gol in 3 partite, senza contare che Milito ed Eto’o si sono appena rivisti con un gol a testa solo nell’ultima partita col Dallas. Le altre reti portano le firme del giovane Biraghi, di Obinna, autore di una doppietta e soprattutto di Philippe Coutinho, la vera rivelazione dell’estate: il suo gol al Panathinaikos ha impressionato. Meno attenta la difesa, che dopo l’imbattibilità con il Manchester City, ha concesso ben 5 gol nelle altre due gare. C’è da dire però che tutti gli avversari erano più avanti nella preparazione dell’Inter, soprattutto City e Panathinaikos. Le marcature dei verdi di Atene, doppietta di Cissè e gol Leto e la rete di John del FC Dallas, sfuggito a Maicon, sono tutte più o meno figlie di errori individuali, tipici di meccanismi estivi tutti da oliare. Con Lucio e Samuel a pieni giri, credo che l’Inter possa tornare alla blindatura difensiva che è stato un punto di forza nella conquista del Triplete della stagione scorsa. Il rigore in Texas l’avete visto tutti: l’attaccante che s’infili tra Materazzi e Burdisso dà sempre l’impressione di doverne uscire a fette, ma stavolta non è stato così. In ogni caso nella prossima stagione Burdisso sarà a Roma e Materazzi lo vedremo solo in emergenza.
Per arrivare ad una condizione fisica accettabile ora ci sono i 90 minuti dl Trofeo Tim di venerdì prossimo a Bari, dove è prevedibile che Benitez ruoti più uomini possibili nelle gare contro Juventus e Milan per arrivare ad individuare la giusta base  per le prime gare ufficiali della stagione: la Supercoppa italiana il 21 agosto a Milano con la Roma e la Supercoppa Europea il 27 agosto a Montecarlo con l’Atletico Madrid. Finora Benitez ha caricato più Mariga e Stankovic rispetto a Cambiasso e Thiago Motta, nell’attesa del centrocampista per completare il reparto, ma non sono più così convinto che il prescelto sia davvero Javier Mascherano. O meglio,  a 30 milioni di euro in contanti la vedo dura, a meno che non si realizzi un’operazione con contropartita tecnica piuttosto rilevante, alla Muntari per intenderci. E occhio agli ultimi giorni di mercato: l’anno scorso di questi tempi tutti parlavano di Deco, poi però è arrivato Sneijder, addirittura a campionato iniziato.
Intanto quest’anno Goran Pandev sta finalmente svolgendo una vera preparazione dopo due anni e sono sicuro che, insieme a Biabiany, sarà un’alternativa importante per il gioco della squadra! Sulle operazioni di mercato minori, è incredibile che ci sia ancora qualche tonto che proprio non ci arriva, nemmeno se gli fai un disegno. Qualche esempio? Se arriva Sculli è semplicemente perché, partendo Balotelli, serve un italiano in quota Champions, così come smettendo Toldo, portiere italiano, è arrivato Castellazzi e in questo senso l’Inter si è già portata avanti assicurandosi Ranocchia per sostituire Materazzi che a giugno si ritirerà.
Le vere operazioni di mercato, in uscita come in entrata, sono ancora tutte da chiudere.
Infatti, come avevo previsto alla vigilia delle ferie ai primi di luglio, ho fatto tempo a girarmi mezzo mondo senza che Maicon lasciasse l’Inter e il tormentone rischia seriamente di proseguire fino agli ultimi giorni di mercato Anzi, stando ai rumors delle ultime ore, Maicon non è più detto che parta.  Non credevo invece che esistesse al mondo qualcuno disposto ad offrire 30 milioni per Balotelli, senza alcun dubbio il miglior giovane italiano, ma non ancora un campione. Serviva un amatore per avere un’offerta del genere ed ecco Roberto Mancini. Moratti tra l’altro ha cambiato carattere più rapidamente di quanto credessi: una volta un ‘figlioccio’ come Recoba non l’avrebbe ceduto per nessuna cifra al mondo, ma ora 30 milioni sono valutati ben diversamente. E, pensandoci bene, è giusto così. Anche perché a questa cifra andrà aggiunto anche un robusto premio di valorizzazione nel caso assai probabile che il City centrasse la qualificazione in Champions l’anno prossimo. Intendiamoci bene: cedendo Maicon e Balotelli l’Inter corre due rischi importanti: di veder esplodere Balotelli al City e, soprattutto, di continuare a vedere il miglior esterno destro del mondo in un club rivale nell’Europa come il Real Madrid. Ma ora come ora Maicon potrebbe pure restare, mentre il rischio su Balotelli potrebbe pure ridursi se si dovesse realizzare la profezia di Mourinho, per cui tra cinque anni Supermario sarà ancora immaturo. Sinceramente ero molto più preoccupato l’estate scorsa per la cessione di Ibra al Barcellona. Poi sappiamo tutti com’è finita. In ogni caso, davanti a certe cifre, i rischi si corrono con animo più sereno. L’obiettivo a medio termine dell’Inter non è certo quello di diventare una società che deve camminare con le proprie gambe: Moratti c’è e ci sarà sempre, ma vorrebbe arrivare ad un punto per cui nell’Inter possa metterci ogni anno tra i 20 e i 40 milioni di euro, anziché gli attuali 70-90. E’ comprensibile, soprattutto di questi tempi, quando si è appena vinto tutto. Poi il Presidente avete imparato a conoscerlo: se gli ultimi giorni di agosto dovesse presentarsi l’occasione giusta, al colpo ad effetto non saprebbe resistere. E c’è qualcosa lassù in Germania che ancora non mi torna…

26 Commenti su Bilancio di mezza estate

  1. paolinho76 // 8 agosto 2010 a 13:43 // Rispondi

    Ciao Gianluca,
    ma invece a Cassano nerazzurro non ci credi proprio… E Oriali invece che fine farà e perchè è stato trattato cosÌ? Sei il migliore

    • Oriali dopo 11 anni di Inter a un milione di euro l’anno può rimanere in altri ruoli o decidere di lasciare l’Inter. Vorrei essere trattato io così. Non mi pare un dramma per lui. C’è ben altra gente che dev’essere disperata se perde il lavoro. Nessuno è eterno e lo dico con tutta la stima e l’amicizia che nutro per Lele. Ci sono cicli per ognuno nella vita che prima o poi si possono chiudere.
      Cassano all’Inter lo si dice da tre anni, senza che si verifichi. Vedremo stavolta.
      GLR

  2. ciao gl e bentornato.
    sono uno dei rompiscatole su coutinho.ha da crescere ma ha qualita’
    e soprattutto mi sembra un bravo ragazzo.spero di non sbagliarmi.
    credo nel rilancio di santon.
    senza i 2 reprobi credo che a noi serva mascherano che ha un raggio
    d azione ampio sul centro ds.come con ibra senza maicon fa rifatta la fascia.
    terzino mascherano e ala per spingere in 2 e el jefe li accompagna o copre.
    quindi un terzino solido che permetta il lancio di santon a ds o sin e’uguale
    dall altra parte zanetti che puoi spostare come ti serve.
    terzino,mascherano,un ala e secondo me un centravanti
    giovane di peso che mancando milito faccia salire la squadra.se gioca etoo
    mancando milito devi giocare diverso.
    per risparmiare direi ilsinho a zero,mascherano,sculli e lukaku.
    aldila dei nomi che ti possono convincere o no.
    saluti da colonia.

  3. Ozil? Schweinsteiger??
    Concordo sulla cessione di Balotelli, un pò meno su Maicon..

  4. Fabio Primo // 8 agosto 2010 a 14:59 // Rispondi

    Anch’io sono convinto che il mercato scoppietterà negli ultimi giorni , come l’anno scorso….
    Cessioni: mi interessa poco se parte Balotelli, Maicon , invece , non è sostituibile….a meno che Branca ha già in mano un nuovo Maicon giovanissimo e sconosciuto!! poi ci sono i Mancini, Suazo e Obinna da piazzare, Burdisso con il broncio perchè vuole andare a Roma , la quale vorrebbe prenderlo a prezzo di saldo…Se arriva un centrocampista di grido anche Muntari diventa di troppo, e lui invece vuole restare ad ogni costo!!
    Acquisti: dopo Coutinho (alternativa di lusso a Sneijder) e Biabany (che insieme a Sculli sotituirebbero Arnautovic e Quaresma sulle fasce), ci vorrebbe un quarto attaccante al posto di Mario (credo poco all’arrivo di Kuyt….), un eventuale laterale difensivo ad integrare il gruppo e a permettere a Chivu di tornare a fare il centrale, suo ruolo naturale! Mascherano andrebbe benissimo, altro che doppione di Cambiasso, faremmo una diga insuperabile a centrocampo. Ho visto degli ottimi giovani della primavera come Obi che potrebbero riservare graditissime sorprese…Ciao Fabio

  5. pasquale somenzi // 8 agosto 2010 a 15:00 // Rispondi

    Ciao Gian Luca,
    volevo semplicemente segnalare un dato in prospettiva semplicemente curioso:
    da quando esiste la serie A era gia’ successo che l’Inter per 3 campionati
    consecutivi facesse meno punti rispetto al campionato precedente, mentre
    non e’ MAI successo che facesse meno punti rispetto all’anno prima per
    4 anni di seguito, quindi chi vuole andare se ne vada, il prossimo campionato
    almeno 83 punti sono sicuri…
    ciao. pasquale.

  6. Ero in macchina tornando dal mare e sentivo per radio che Maicon è stato clamorosamente tolto dal mercato…
    Credo che Maicon sia il “miglior acquisto” dell’Inter se restasse a Milano..è un giocatore che si trova ormai a memoria con i compagni e ci da sempre quella spinta in più che difficilmente avremmo senza di lui..
    Ho visto tutte e tre le partite li in America e considerando che è sempre calcio estivo chiedo a te Gianluca come ti è sembrata l’Inter targata 4-4-2?…Cambiasso mi è piaciuto con i suoi inserimenti piu continui in area di rigore..mi è sembrato tutto in previsione di un’ipotetica copertura di nome Mascherano li a centrocampo che permetterebbe all’argentino di infilarsi di piu…o è solo fantasia?
    Buon Estate e sempre Forza Inter

    • L’Inter ha talmente tante alternative che è in grado di cambiare moduli nel corso della stessa partita. Senza Sneijder hanno fatto il 4-4-2 ma con lui passaranno tranquillamente al 4-3-1-2 o al 4-2-3-1 senza grandi problemi.
      Quanto a Maicon, ad agosto si danno per certe notizie che poi cambiano negli ultimi giorni di mercato. Finché non lo vedo restare non ci giuro, però è vero che i rapporti tra lui e il Real si sono irrigiditi per questioni di ingaggio e che le società restano divise da 6 milioni tra domanda e offerta. Al momento è più probabile che resti e, naturalmente. ne sarei felicissimo, ma temo ancora gli ultimi giorni di mercato, quelli in cui in un minuto può succedere quel che non è successo in due mesi
      GLR

  7. Ciao Gianluca. Tu credi che Coutinho farà bene? Inoltre spero che non venga ceduto in prestito anche perchè a mio avviso un talento così deve subito imparare a giocare in una grande squadra. Stessa cosa che ha fatto il Milan con Pato. Ciao!

  8. roberto scib // 8 agosto 2010 a 23:07 // Rispondi

    Spiaggia, 8 agosto 2010
    Un interista dice al suo amico: “basta, non ne posso più’! Sono veramente deluso. Ora cambio squadra! Non tengo più’ all’Inter”. E l’amico: “ma sei impazzito? Ma cosa stai dicendo?”. E il primo: “e si, non se ne puo’ più’, e’ oltre un mese che non vinciamo niente! :-)”
    Saluti dal mare
    Roberto

  9. acetunisia // 8 agosto 2010 a 23:28 // Rispondi

    Bentornato caro GL
    Sinceramente penso ché l’unico problema a medio termine sara la difesa visto l’invecchiamento di tutti i defensori messo a parte Santon; non andranno oltre la seconda stella.
    Spero ché l’ultima di togliere Maicon del mercato sara vera
    Forza Inter per sempre:)

  10. La notizia più bella del mercato estivo è arrivata oggi, in serata: NON SI VENDE MAICON! Il più forte terzino del mondo (era dai tempi di Roberto Carlos e prima ancora di Brehme, anche se erano sinistri, che non ne avevamo uno simile) ed insostituibile nel nostro gioco.
    Dall’esordio ufficiale in un sabato fiorentino non ho mai smesso di ammirarlo… QNT’E’ FORTE MAICON…

  11. stessa domanda di Marco !
    Ozil? Schweinsteiger?? chi dei due ???
    Certo che Ozil è fortissimo, ma Schweinsteiger si lui si ! cambierebbe il ns. centrocampo in forza tecnica velocità, tutto !
    Il primo è fortissimo , acquistabile, il secondo sarebbe un’operazione di mercato incredibile,
    da anni 90′

    • Schweinsteiger, ma è durissima. Più facile che non venga, ovviamente, però negli ultimi giorni di mercato un tentativo lo fanno.
      GLR

      • Ciao Gian Luca e bentornato!
        Domanda spassionata: Schweinsteiger stesso ha detto che non ha “sposato il Bayern”, non ha rinnovato, è in scadenza di contratto (sempre uno svantaggio per chi ne possiede il cartellino) e non mi pare affatto schifato dall’idea di venire nella società Campione d’Europa. E’ davvero così difficile che arrivi questo fortissimo (e non scherzo!) giocatore o piuttosto si vuol ripetere il “caso Quaresma” con Mascherano?
        Non mi pare che l’argentino faccia saltare di gioia i tifosi, e a quel prezzo poi! Pensare di convertire per lui quanto intascato per Balotelli (e qui sono d’accordo con te: non credevo che nessuno avrebbe mai pagato tanto quel “probabilmente” che lo accompagnerà sempre) mi sembra assurdo: e il tedesco costa anche meno…
        Ad ogni modo concordo con chi pensa che il miglior acquisto sia Maicon! Regalarlo al Real e ai capricci di Mou (al quale faccio di nuovo tutti gli auguri possibili: ne avrà tanto bisogno, secondo me… :-)) non avrebbe senso. Rimanga qua che è meglio: verrò “bollato” come visionario, ma credo proprio che con lui si possa tornare in finale di Champions. Senza, la vedo dura: anche perchè l’avrebbe il Real… :-)
        Un caro saluto
        Roberto

        • Io a quel che dicono i calciatori ho smesso di credere molti anni fa. E Mascherano, a certe cifre, non esiste.
          GLR

      • Schweinsteiger è indubbiamente un buon giocatore, ma trovo un pò incredibile che molti suoi fans siano saltati fuori solo dopo il mesetto del mondiali che notoriamente si rivela, spesso, poco attendibile in merito alle reali potenzialità dei calciatori. Alla pari del suo compare Muller (altro grandissimo atleta prestato al calcio), della loro presenza in campo, a Madrid, il 23 maggio scorso, credo proprio che non se ne sia accorto nessuno…Per cui, se il costo del cartellino si aggirasse sui 15/18 milioni e se Mancini vantasse ancora degli ammiratori in quel di Monaco è un conto, ma dato che si parla di almeno 25 milioni cash, l’utilità dell’operazione sarebbe tutta da dimostrare.

        • Doctor, per quel che mi riguarda è da tempo che ammiro Schweinsteiger, e non avevo bisogno di vederlo in azione nè a Madrid nè ai mondiali… Questo è uno forte, in grado di rendere l’Inter insuperabile in mezzo al campo.
          Forse non arriverà quest’anno, però è in scadenza di contratto: se non rinnova i bavaresi lo perderanno a zero. Dipende dalla dirigenza e dal giocatore: per me, se arriva, arriva agli sgoccioli del mercato (come sottolinea GLR) e non al suo reale valore (lui sì, 30 mln, mica Mascherano!), ma appunto per quei 15-18 mln che dici tu. Prima però bisogna vendere, ma improvvisamente è venuta a tutte le seconde linee una gran voglia di Inter, e l’unico che se ne vuole veramente andare (e che quasi tutti i tifosi, penso io, non vedano l’ora che se ne vada) trova ancora, dall’altra parte, un borsellino chiuso… 😉
          Ciao
          Roberto
          P.S.: ti sembrerò pazzo, ma secondo me con Benitez Mancini tornerà utile…

          • Ovviamente non mi riferivo nè a te Roberto, nè a tutti i calciofili. Però è un dato di fatto che dopo i mondiali, il tedesco goda di una popolarità spropositata, mentre le azioni dell’eccellente (è un mio parere che non cambio nemmeno sotto tortura) Mascherano sono in picchiata. L’argentino è un atleta di acciaio e grandissimo professionista. Pur essendo un tipico rubapalloni fa della completezza tecnica il suo maggior appeal; nel River l’ho visto impiegato, con profitto, anche come laterale e trequartista. Non è un capriccio di Benitez, ma penso che moltissimi allenatori lo vorrebbero in squadra.
            Per ciò che riguarda Mancini, penso che manco i cannoni di Lavarone possano svegliarlo dal suo innato torpore. Andando via il Balo, servirebbe un altro giocatore di grande spessore capace di saltare l’uomo; invece, il brasiliano, sono due anni che si marca da solo…
            Forza Inter e tutti a Montecarlo!!!

  12. claudio milan // 9 agosto 2010 a 11:41 // Rispondi

    Bentornato Gianluca! Sono un po’ perplesso sulla assai probabile cessione di Balotelli. Trenta milioni per un giocatore che l’ultimo anno ha fatto soprattutto riserva sono ovviamente un argomento coi fiocchi, ma… c’è sempre un ma… Balo è un giocatore di prospettive straordinarie e a Moratti trenta milioni in più o in meno cambiano poco (beato lui). Azzardo. Lasciarlo in prestito al City una stagione o due e vedere l’effetto che fa?
    Ciao.

  13. Gianluca ciao,
    sento dire da te che se arriva Sculli è per la lista Champions e fai capire durante la trasmissione QSVS che la gente è dura a capire. Non sono d’accordo con te e basta che ti vai a rivedere la lista Champions dell’anno scorso e capisci subito il perchè. Gli italiani e/o giocatori del vivaio presenti in lista (4+4) erano: Balotelli, Santon, Obi, Esposito, Pandev, Materazzi, Orlandoni, Toldo. Ora come dici tu esce Toldo entra Castellazzi, esce Balotelli entra Biabiany al massimo c’è da sostituire Esposito con un’altro primavera. Se vuoi si può aggiungere Muntari ma sarebbe il nono giocatore quando ne servono 8, quattro italiani provenienti dal vivaio + 4 provenienti da altre società italiane. Se arriva Sculli è solo per scelta tecnica e non dovuto dalle liste champions, al limite ne hai uno in più. Aggiungo anche che nei 25 c’era Quaresma e per il rendimento che ha dato metti un Biraghi qualsiasi e sei a posto e sarebbe un’altro in più. Anzichè leggere la Gazzetta e dare tutto per buono (è una fonte attendibile ma non la Bibbia) controlla se è vero prima di dire che i tifosi sono duri di comprendonio.

    • Peccato che Biabiany e qualcun altro, vedi Muntari, potrebbero partire entro il 31 agosto e allora come la mettiamo? Confermo che c’è gente dura di comprendonio. E persino arrogante quando gli spieghi le cose. Con questo Sculli resta un’alternativa interessante anche dal punto di vista tecnico ed è sempre meglio averne uno in più per le quote Champions che uno in meno.
      GLR

  14. Ciao Gianluca
    Mah io sinceramente reputo che cedere Balo sia un grosso errore perchè è ancora molto giovane ed ha potenzialità enormi (oltre ad essere italiano) anche se ha un carattere moolto difficile e l’offerta del City sia concreta e vantaggiosa.Potrei accettare la perdita se i soldi ricavati dalla cessione venissero reinvestiti su un grande centrocampista quale Schweinsteiger e non su Mascherano che reputo un giocatore “normale” ed assai sopravvalutato (oltre che dal costo proibitivo).Credi che sia possibile l’arrivo del tedesco a Milano?e con quale probabilità??
    Sei un grande!

  15. Ciao GLR e ciao a tutti gli interisti che frequentano il tuo blog.
    Concordo con te sul fatto che Mascherano a quelle cifre non lo prenderei ma, da un pò di anni sono veramente contento del mercato dell’Inter che grazie a Branca e Ausilio è passato da Gresko a Cambiasso. Per il discorso Mascherano so che forse sono un pò immaturi per sostituire o affiancare il grande Cambiasso ma, ho visto molto bene sia Mariga che Nwanko (?) nelle amichevoli americane. Ovvio parlare bene di Coutinho ma, io credo che tutti i giovini portati da Benitez hanno fatto bene. La eventuale partenza di Balotelli mi dispiacerebbe ma, credo che se si farà questa scelta è perchè il ragazzo ha veramente rotto (oltre a quelle…) qualcosa all’interno dello spogliatoio; dove la scorsa stagione gente come Eto’o si è messa a fare il terzino in silenzio o panchina come Cordoba.
    Quindi sempre fiduciosi, non vedo a breve il sorpasso, almeno sulla carta, da parte di altre società almeno in Italia. Credo che la Juve, il Milan e la Roma malgrado qualche innesto restino inferiori all’Inter, anche perchè sono convinto che prima della fine del mercato Branca ci farà un altra sorpresa alla Sneijder.
    Ancora saluti e buone vacanze a tutti.

  16. Alessandro // 9 agosto 2010 a 15:49 // Rispondi

    Ciao GL, qualche pensiero a voce alta …
    – di Balotelli non parlo, fatemi solo sapere quando parte
    – Maicon secondo me è bene che resti
    – Cassano sarebbe un gran colpo
    – Sculli viene a fare il Kuyt italiano e io trovo sia un ottimo giocatore (e costa meno)
    – Mascherano “lasel lì in dualè ….”
    – Burdisso io lo terrei a MIlano a spaccar la panca così magari ha tempo di ripensar a quanto l’Inter ha fatto per lui e ai falli che ha fatto nella finale di Coppa Italia a Maggio
    Un abbraccio

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili