34C: Inter-Juventus 2-0

Da qualche giorno si vagheggiava, o forse vaneggiava, sulla possibilità che la Juventus togliesse punti decisivi all’Inter per lo scudetto, ma forse è stata l’Inter a togliere alla Juventus la prossima Champions League, intesa come piazzamento per parteciparvi. Il 2-0 con cui l’Inter ha superato la Juventus a San Siro è solo il primo passo per tentare subito il controsorpasso sulla Roma. Dopodomani occorre che la Lazio non perda il derby. Altrimenti resteranno quattro giornate per riprendersi la vetta. Per ora il pallino resta in mano la Roma e sarebbe bello che il meraviglioso gol di Maicon, che ha sbloccato la partita ad un quarto d’ora dalla fine, possa davvero rivelarsi il gol-scudetto, come spera Eto’o, che poi la partita l’ha chiusa nel recupero, appoggiando in rete un tiro-cross di Muntari, subentrato allo scadere a Sneijder. Per il camerunese è il terzo gol in sei giorni, il 16° stagionale. Stavolta l’Inter ha capitalizzato solo nel finale il buon gioco nella ripresa, perché nel primo tempo ha fatto poco, lasciando l’avvio di gara alla Juventus. Il gol di Maicon è stato tecnicamente magistrale con un destro spettacolare al volo a concludere un palleggio di coscia al limite dell’area. Non sono mai stato tenero con lui in questa stagione, perché l’ho visto spesso poco incisivo in relazione alle sue potenzialità, ma stasera Maicon è stato semplicemente il migliore in campo, perché, al di là del gol, ha fatto grandi cose, in difesa e in attacco. Toccante anche la celebrazione dopo il gol, con la volontà, manifestata ad ampi gesti al pubblico di San Siro, di restare nerazzurro, ma questo è un discorso assolutamente prematuro. Al momento l’ipotesi di privarsi di Maicon è solo teorica e subordinata unicamente all’arrivo di un’offerta irrinunciabile, stile Ibra. Ora stiamo alle cose concrete, alla testa della classifica momentaneamente ripresa con un provvisorio +2 sulla Roma, obbligata ora a vincere il derby della Capitale.
La Juventus ha giocato con grande dignità: la squadra ha grossi problemi ed è impossibile risolverli ad un mese dalla fine della stagione. Dopo la partita la Juve si è lamentata dell’arbitro Damato, come anni fa si lamentava l’Inter per ragioni un po’ più serie, ma non voglio polemizzare. Chiellini è stato esagerato nelle sue rimostranze, anche perché ha rischiato a sua volta di finire anzitempo la partita, ma capisco i doveri di bandiera di fronte ai suoi tifosi. Ho trovato azzeccato il doppio cartellino giallo di Damato dopo venti minuti di partita a Thiago Motta e a Sissoko che s’affrontavano a brutto muso con spintoni reciproci, per regolare chissà quali conti dopo un brutto fallo di Felipe Melo su Pandev.
La partita stava già prendendo la via del nervosismo da ambo le parti, ma se la Juve si è ritrovata in dieci poco prima dell’intervallo ringrazi Sissoko che, già ammonito, doveva evitare un brutto fallo su Zanetti lontano dalla porta. Mi ha sorpreso Cannavaro che per una sera è stato in forma mondiale, anche perché con l’Inter ha da tempo qualcosa di personale e mi ha lasciato invece perplesso Zaccheroni che, per fronteggiare l’inferiorità numerica con Poulsen, ha tolto Del Piero e non Diego, appena pericoloso solo su una punizione nel finale. Alex sarà anche più chilometrato del brasiliano, ma in certe partite sa ancora far male, soprattutto sulle palle inattive. Tra le note non positive di casa Inter ancora troppi errori sotto-porta, soprattutto di Milito, al quale Moratti, all’ennesimo incredibile errore, ha tirato pure un paio di accidenti dalla tribuna, ma guai a chi mi tocca El Principe dopo quello che sta facendo in questa sua prima stagione. E so che al di là della reazione da tifoso del momento anche il presidente è d’accordo con me. Da Milito ci si aspetta sempre il gol e pare incredibile vederlo sbagliare di piede e di testa da pochi passi, o ruzzolare al suolo a tu per tu con Buffon. Eto’o, prima del raddoppio, non aveva fatto meglio, calciando malamente un pallone d’oro che stanno cercando ancora all’esterno di San Siro. Decisivo ancora una volta l’ingresso di Balotelli che ha pure centrato l’incrocio dei pali su punizione con Buffon immobile. Credo che SuperMario sia più che mai letale quando entra a partita in corso, mandando a farsi benedire ogni equilibrio. A precedere il suo ingresso c’è quasi sempre il lavoraccio oscuro di Pandev, in realtà più utile di quanto si possa pensare come elastico tra attacco e centrocampo, in un ruolo simile a quello in cui Arrigo Sacchi utilizzava Beppe Signori a Usa ’94. Ora martedì c’è il Barça, la squadra campione d’Europa e del mondo che, piccolo particolare, è anche la più forte d’Europa e del mondo, ma fino a domenica sera non me ne frega niente. Ora sono in pieno count-down per il derby dell’Olimpico. Forza Lazio!

48 Commenti su 34C: Inter-Juventus 2-0

  1. Ciao Gianluca, forse il mio nome o il mio indirizzo non ti sono nuovi, abbiamo avuto uno scambio tempo fà quando ti avevo chiesto un commento su InterCampus visto che sono un esponente dell’Inter club Kayunga Uganda, ora ti scrivo per segnalarti una situazione veramente assurda che si viene a creare in occasione di Inter-Juventus di questa sera in virtù delle limitazioni imposte dalle autorità di sicurezza. Noi come club abbiamo due tessere abbonamento i cui titolari non possono andare allo stadio e volevamo fare la cessione del titolo di ingresso ma ciò non è possibile perchè le persone beneficiarie pur essendo tranquilli e appassionati tifosi interessate solo alla partita e regolarmente iscritte all’Inter club non posseggono la fantomatica “tessera del tifoso”, che di per sè potrebbe essere anche una soluzione se le cose funzionassero regolarmente, poi però so per certo che non sempre i controlli vengono fatti per tutti e come nel caso di Inter-Genoa, in cui c’erano divieti, persone senza titolo di cessione sono regolarmente entrate mentre altre sono state respinte perchè non aveno titolo ad entrare in quanto non residenti in lombardia e non in possesso della citata tessera oppure come ho letto, in occasione dell’incontro di coppa italia sempre con la Juventus un padre voleva portare i sui figli adolescenti allo stadio ma ha dovuto rinunciare perchè non poteva acquistare il biglietto in quanto non aveva la “fantomatica tessera”…….non parliamo poi di chi brucia i seggiolini allo stadio e non viene assolutamente individuata, ma tanto è così e chi è solo un appassionato e onesto tifoso se ne sta a casa e se vuole vedere la partita paga la pay-tv…….
    Scusa lo sfogo, ma già ho la nausea per calciopoli e tutto il resto……….
    Ernesto

    • Ricordo perfettamente e sai che mi piacerebbe prima o poi visitare quell’InterCampus in Uganda. Che vuoi che ti dica? Ad ogni partitissima ci sono problemi. Alcuni di questi però li hanno creato pochi delinquenti, per colpa dei quali ci vanno puntualmente di mezzo le brave persone!
      GLR

    • Ciao Ernesto
      sei un grande! concordo in pieno con quanto tu scrivi. Sono stato per 12 annitesserato: secondo anello blu. Quest’anno nel periodo di prelazione tessere ero in viaggio di nozze. Risultato, sono tornato ad agosto e mi sono diretto in banca per rifare il mo abbonamento secondo blu, ma con mio stupire sono stato “rimbalzato”, in quanto, a causa dello spostamento dei tifosi avversari al terzo anello, la vendita degli abbonamento al secondo blu era stata sospesa. Motivo: non sapevano dove mettermi in occasione del derby casalinga, dovendo fare posto ai tifosi cugini! (Ndr: negli anni scorsi ci spostavano al primo blu, cioè nel settore riservato normalmente ai tifosi ospiti). Alternativa: farmi un rettilineo secondo anello, cioè spendere anzichè i consueti 200 euro, oltre 400 (non ho nemmeno considerato, da tifoso amante dello stadio, di poter fare il seconco verde…gli animali preferisco lasciarli nel loro recinto e non avere a che fare nulla con loro!).
      Risultato: quest’anno non sono mai riuscito a vedere una partita di champions – imposisbile da no tesserato trovare i biglietti – nè mi è stato possibile assistere ad alcuna partita di livello in campionato. Avrei infatti voluto vedere il derby d’italia, ma da non tesserato e senza tessera del tifoso, non mi è stato concesso di acquistare il biglietto. Risultato: ieri i soliti “animali” erano comodamente seduti al loro posto (per intenderci, quei simpaticoni che lanciano motorini dagli spalti o buttano fumogeni in campo addosso ai giocatori altrui), mentre la restante parte tranquilla di stadio era semi deserta e tranquilli tifosi com me erano seduti sul divano di casa…E’ una vergogna! e, vergogna per vergogna, lo sono stati pure l’allenatore della juve, i suoi giocatori intervistati a fine partita – chiellini in testa a tutti – e i commentatori televisivi che gli sono “andati dietro”. Ma come si fa a dire quello che a detto zaccheroni in merito a sissoko? la partita si stava incattivendo e stava sfuggendo dalle mani dell’arbitro, motta e sissoko si sono spintonati a vicenda, ma soprattutto SONO STATI AMMONITI ENTRAMBI!!!!! che beneficio avrebbe avuto l’inter da questa decisione dell’arbitro? Un allenato serio, con le palle e preparato, sarebbe stato zitto e avrebbe preso il suo giocatore appendendolo al muro. Perchè alla fine è stato un vero ingenuo sissoko nel fare un fallo inutile e cattivo che gli è costato – con merito – la seconda espulsione! Chiellini poi..ma di che si lamenta? mena – e ha mentao anche ieri – come un fabbro ripetutamente…ora si lamenta? e poi di chi, di samuel? e cosa avrebbe fattoieri sera samuel che lui non ha fatto? Spintonarsi e tirarsi la maglietta in area? forse dovrebbe riguardarsi le immagini e vedere come Samuel nll’intero corso della partita non abbia fatto mezza entrata dura, a differenza sua (chiedere a stankovic..). La verità e che, come ci siamo detti, siamo i più forti. E loro di gran lunga i più scarsi della squadre di prima fascia. Ora ragazzi, carichi e via a rivincere lo scudo!

      • Da saltuario frequentatore della curva Nord spiace come al solito constatare che, generalizzando, gli “abitanti” del secondo verde vengono considerati animali. Le teste di ca$$o che che ormai anni fa hanno lanciato motorini ci sono state ma vorrei ricordare altresì che, se non erro, gli ultimi problemi di ordine pubblico avvenuti durante partite dell’Inter sono stati nel derby di ritorno 2008/2009… NEL PRIMO BLU! Cordiali saluti, forza inter (da tutti i settori dello stadio). Michele

        • certo..peccato che a tutt’oggi se vado nel seconedo verde sono costretto a:
          – arrivare 2 ore prima per trovare un posto
          – vedermi la partita in piedi
          – essere vittima di fumi passivi di vario genere per tutto il match
          – essere costretto a cantare inni/slogan e cori varia altrimenti mi insultano
          – essere costretto a sedermi dove gli abitanti della curva mi concedono
          etc etc…Se per te questo è normale, ok, allora nonn discutiamone. E’ però indubbio un fatto: che la curva era presente a inter juve. Io no. E non certo per colpa mia…
          dopodichè ti faccio un’ultima domanda: se on fossero 4 anni di fila che si vince lo scudetto, saresti in grado di dirmi che la curva se ne sarebbe stata buona buona come sta succedendo ultimamente? O forse si comporterebbe come stanno facendo altre tifoserie organizzate (vedi gobbi, tanto per citarne una…). dai, su siamo seri…
          Detto ciò, ben vengano i tifosi che seguono ed incitao sempre la squadra. Ma non mi venite a dire che i veri facinoroso sono spariti da li…Forza inter :-)

  2. Grande Inter senza troppa fatica 2-0 e adesso che tutti i gufi ci gufino contro il Barcellona e magari l’Inter la spacca. Cross your fingers

  3. pasquale somenzi // 16 aprile 2010 a 21:56 // Rispondi

    E cosi’ per il secondo anno consecutivo l’Inter vince IN CASA IN CAMPIONATO contro
    entrambe le rivali storiche Milan e Juventus: questa circostanza nella centenaria storia
    dell’Inter si era verificata solo una volta, ossia nei campionati 1937/38 E 1938/39.
    Nel dettaglio:
    campionato 1937/38:
    17 ottobre – A.INTER- milan 2-1 (FERRARIS II, FERRARI, capra)
    14 novembre – A.INTER -juve 2-1 (FERRARIS II. foni(rig), FERRARI)
    campionato 1938/39:
    2 ottobre – A.INTER – milan 1-0 (FROSSI)
    16 ottobre – A.INTER – juve 5-0 (CAMPATELLI, FERRARIS II, FROSSI, VALE,DEMARIA)
    Ho pero’ un leggero presentimento che nessun abbonato nerazzurro di quel biennio
    scrivera’ per confermarlo.
    Segnalo infine che l’ultima volta che IN CAMPIONATO l’Inter ha segnato in casa
    contro la Juventus nel primo tempo e’ stato con Martins il 04-04-2004 allenatore
    Zaccheroni.
    Ciao. Pasquale.

  4. Bene e ora avanti con la prossima…
    W la F

  5. milito re dei bomber // 16 aprile 2010 a 22:35 // Rispondi

    ciao gianluca finalmente ti scrivo grandissimi stasera un po sotto tono i primi minuti ma che gol ha fatto maicon fantastico ho goduto come un pazzo digli a chirico che domenica la lazio ci vendica secondo me quest’anno possiamo fare il grande slam

  6. Marco Vitali // 16 aprile 2010 a 23:04 // Rispondi

    Siamo proprio la squadra del sesso, estremo anche…Vedere Cannavaro uscire con le orecchie basse non ha prezzo.
    Marco

  7. Un po’ di fatica di troppo per le molte occasioni sprecate, ma questa era una partita molto delicata per tanti motivi e averla vinta può avere un significato che travalica i semplici 3 punti. Ora sarà la Roma ad essere sotto pressione: noi dobbiamo “semplicemente” vincere le altre quattro che rimangono alla fine del campionato. Col Barcellona sarà durissima, ma il risultato di stasera ci mette nella condizione psicologica migliore. Però bisogna giocarsela fino in fondo: male che vada non avremo rimpianti.

  8. E quando la maestra fece l’appello, la nostra INTER rispose forte,chiaro e senza indugio ”PRESENTE”!!!
    Andiamo avanti e ”SOSTENIAMOLA” tutti insieme(capito ”gufi tristi”??) un passo alla volta.Questa INTER è davvero forte.
    Saluto GLR e gli amici di questo sito.

  9. Molto contento del risultato. direi meritato e sopratutto di cuore e fatica
    vado contro corrente: sneider, milito, pandev si sono risparmiati x martedì.
    sono curioso di vedere che formazione farà Mou.

  10. La 1a è andata, la palla sembrava non volesse entrare ma il gol di Maicon è stata una liberazione, grandissimo gol, mi ha ricordato quello di Zanetti contro la roma 2 anni fà che poi, a conti fatti, fu decisivo…non so come finirà il derby domenica, ma noi ci siamo, abbiamo altre 4 finali da vincere e stavolta non è il solito luogo comune, la squadra però c’è e non ha alcuna voglia di abdicare!
    A Roma già avevano fatto le bandiere col 4o scudetto…non aggiungo altro se non
    BUONANOTTE E SOGNI NERAZZURRI A TUTTI!

  11. Fabio Primo // 17 aprile 2010 a 07:08 // Rispondi

    La cosa confortante è la freschezza atletica della squadra la quale , giocando 3 partite alla settimana in 3 competizioni , riesce a non essere mai sulle gambe…Anche contro roma e fiorentina , dove i risultati non ci hanno dato ragione , abbiamo giocato alla pari , anzi dominando alcuni tratti di partita : ieri male solo i primi 10 minuti.
    Thiago motta così non va….sempre attaccabrighe , o simula , o fa falli assurdi…bravo mou a toglierlo a fine primo tempo !!
    El principe Milito è fuso…ormai da diverse partite si mangia gol incredibili , che fino a poco tempo fa non sbagliava: ha tirato il carrello tutto l’ anno e adesso è giustamente molto stanco !! Mario è sempre il medesimo discorso: se avesse un altra testa , sarebbe l’attaccante + forte al mondo. Ha sempre quell’atteggiamento che sembra lui faccia un favore all’ inter a giocare , anche se controvoglia. La Juve ?? è incredibile , con il potenziale che ha , la sua posizione in classifica !! così come l’eliminazione con il fulham e tante altre figuracce…lo ammetto , 11 contro 11 , non sono sicuro che avremmo vinto….
    Aspettiamo con ansia gli amici della Lazio all’ opera domenica pomeriggio…Ciao

  12. ciao GLR, da sportivo interista, mi dispiace solo per DEL PIERO, non merita di giocare in una squadra dove non hanno nemmeno un giocatore, che si possa chiamare tale.

    • Ciao, devo dire che invece a me fa proprio piacere vedere il signor Del Piero, che spesso si è esibito in linguacce dopo aver segnato rigori o punizioni inesistenti, uscire con le orecchie basse sostituito dal mediocre mazzolatore Poulsen..
      Inoltre, come visto all’andata e nel primo tempo ieri, è sempre maestro in tuffi carpiati al primo mezzo contatto.
      Piuttosto, mi lancio in un azzardo: non hanno quasi mai tirato in porta, ma JC sembrava finalmente concentrato..

  13. siamo noi siamo noi i padroni in italia siamo noi!!! chiellini scusa ma si gioca a calcio non a calci!!

    • Chiellini si è esibito in un fallaccio da rosso ed è stato solo ammonito.. Poi, da ammonito, graziato per un pessimo intervento da dietro su Sneijder.. E parla.. e parla.. e parla..Più squallido del nasone con cui va in giro..

  14. denis fantina // 17 aprile 2010 a 10:10 // Rispondi

    dico solo una cosa grande inter e ora andiamo a vincere questo scudetto vamos vamos a ganar e mourinho che in precedenza avevo criticato stavolta e’ stato bravo grande anche mourinho

  15. marco ferrara // 17 aprile 2010 a 10:28 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, buona la prova dei ragazzi, ma soprattutto importantissima la vittoria!! Magari non si sarà giocato benissimo…..ma che importa, quella di ieri infatti era la tipica gara da vincere a tutti i costi (più ovviamente per la classifica che per le ormai solite, noiose e stucchevoli polemiche tra le due società) e lo si é fatto!! Non diciamolo troppo forte (un pizzico di scaramanzia non guasta mai) ma la squadra quest’anno (tranne nella sfortunata trasferta di roma) nelle partite che contano ha sempre risposto presente!! Una unica considerazione tattica, se il mister vorrà continuare con questo modulo (anche col barca?), non sarebbe meglio che al posto di pandev (generosissimo ma fuori forma e fuori ruolo) giocasse balotelli? Prima di salutarti vorrei ricordare per un attimo un grandissimo comico e sportivo che ci ha lasciati: Raimondo Vianello!! Ti abbraccio e……SEMPRE FORZA INTER!! Marco

  16. Caro Gian Luca,
    finalmente prima della Coppa si vince anzichè buttare punti! Però se Milito (mi è sembrato stanco) ed Eto’o (che ha sbagliato quel tiro per colpa di un rimbalzo falso su una zolla, si è visto poi in moviola) possono essere perdonati stasera, se ripeteranno errori simili martedì non provo neppure ad immaginare la reazione di Moratti… :-(
    La sostituzione di Motta (ammonito, nervoso e sulla buona strada per seguire Sissoko) nell’intervallo è stata una mossa intelligente di Mou. La stessa che non ha fatto Zac coi suoi nervosissimi giocatori. Sissoko in testa, e Melo a ruota… Ricordo che nel 2006 Capello in uno Juve-Livorno cambiò immediatamente un “invasato” Camoranesi appena entrato (!) e subito ammonito (!!!) per un fallaccio. L’italo-argentino non voleva saperne di calmarsi e Capello non ci pensò neppure dieci secondi: subito entrato, subito ammonito, subito sostituito. Ma Capello è Capello, il migliore di tutti. Con Mourinho, ovviamente. Domanda: perchè con la Juve (non solo l’Inter, chiunque) si gioca sempre “a calci” e non “a calcio”?
    Su Cannavaro non mi trovi d’accordo fino in fondo. Nell’occasione della zolla che ha fatto sbagliare Eto’o, Cannavaro se l’è lasciato scappare da pivello: se fa robe così ai Mondiali, poveri noi…
    Comunque godiamoci il momento: per me domenica sera saremo di nuovo in testa, e la Roma non ha affatto un calendario post-derby facile: la Samp è in piena corsa Champions, il Parma per l’Europa… Stanno benone, vincono, convincono e se dovesse affrontarle ora l’Inter sarei preoccupato, altrochè. Ho un solo, grosso rimpianto: non aver vinto a Firenze, ma la Lazio potrebbe cancellarlo. Ad ogni modo queste cose riguardano il famoso “orticello”: noi che possiamo ;-), godiamoci la partita di martedì: finalmente arriva e sarà liberatoria, in tutti i sensi. Probabilmente Milito sarà marcato da suo fratello: un ulteriore, curioso, motivo di interesse oltre al confronto tra Ibra (se giocherà) ed Eto’o… Buon Inter-Barça a tutti, ma prima… forza Lazio!
    Ciao
    Roberto

  17. Caro GL,i gufi sono ritornati nelle loro tane a rosicare,con i volti stravolti dalla rabbia,speriamo si convincano della mediocrita’ delle loro squadre e una volta per tutte vedano il bel gioco,la grinta che anche ieri sera l’inter ha espresso.W INTER SEMPRE

  18. io non penso alla roma, non penso al derby dell’olimpico, penso che se riusciamo a battere la squadra più forte del pianeta… sarà un ricordo per la vita, so che nessuna italiana ci sarà in finale, ma sogno ad occhi aperti quello che sarà il più bel capolavoro mai visto di mourinho.

  19. grande testa ieri dei ragazzi, mi hanno dato l’impressione di sentirsi forti e di sapere di vincere. bravo maicon, che spesso ho criticato, ma cmq un terzino che segna 6 gol è tanta roba!!bene eto’o anche se ha sbagliato qualcosa sotto porta e bene balotelli, che lasciare in panca sempre per far giocare gatto di marmo pandev è un insulto al calcio. milito è stanco poveraccio, ma mi chiedo cosa serve avere attaccanti forti se poi fai sempre giocare gli stessi anche quando sono cotti. non è ingratitudine ma gestione della squadra! su sneijder non mi pronuncio, dopo quello che ho detto qualche giorno fa, sarebbe troppo facile dopo la prestazione di ieri, sempre in ritardo, lento, nervoso, fuori giri anche su punizione (meglio adesso affidarsi a balotelli, anche qui non per ingratitudine, ma perchè non è diritto divino che li debba battere una sola persona).
    con il barca zanetti, cambiasso, stankovic su xavi e messi, motta a costruire e eto’o e balotelli davanti (con milito e pandev in panca a entrare al massimo dopo)

  20. Partita strana, la squadra è stanca per una stagione massacrante, ma non molla d’un centimetro. In tre giorni si decide grossa parte della stagione, servirà tenere i nervi saldi e ridurre gli isterismi.
    La difesa è incredibile quest’anno, non passa nemmeno un filo d’aria dietro, ciò mi fa bene sperare per martedì.
    Forza Lazio.

  21. Buona partita dei ragazzi, condizionata dalla sacrosanta espulsione di sissoko. L’unica pecca come hai detto tu sono questi ormai ripetuti erroracci di milito (ma anche quello di eto’o non è stato da meno). Il ragazzo del resto ha tirato la carretta tutto l’anno senza rifiatare mai, e ora sta pagando in termini fisici e di lucidità, non lo si può assolutamente criticare

  22. Buongiorno Gianluca,
    ho notato che Mister Zaccheroni ha inventato un nuovo tipo di gioco: il raddoppio sui fallo. Dopo il fallo di Felipe Melo su Pandev , la palla è arrivata ad un giocatore nerazzurro e Sissoko l’ha falciato, da qui l’arrabbiatura di T.Motta e le due ammonizioni.
    Dopo il secondo fallo di Sissoko , Grosso ha mandato a gambe all’aria Sneijder.
    Quindi non capisco perchè nessuno abbia fatto notare l’intervento di Sissoko.
    Saluti e buon lavoro.

  23. inter – barcellona a rischio per i fumi del vulcano islandese… cazzo, sapevo che guardiola se la faceva sotto, ma usare questi mezzucci per cambiare il calendario no!!! da lui non me lo aspettavo :-)))))

  24. Buona partita peccato non vedere lo stadio delle grandi occasioni San Siro tutto esaurito fa tutto un’ altro effetto ma purtroppo con i veleni di calciopoli e i soliti ignoti passeranno almeno 10 anni prima che torni tutto alla normalità

  25. Caro Gianluca,
    ieri sera dopo la partita hai commentato che cmq la squadra si vede che è stanca e ha giocato non brillantemente. Durante la partita pero’ cI son state belle azioni manovrate dell’Inter…e poi, ho rivisto gli highlights su sky e ,anche se eravamo in superiorità numerica, abbiamo fatto nn so quanti tiri in porta e prodotto molteplici azioni fino alla fine, come dimostra il fatto che abbiamo segnato al 92° il secondo gol! Stanchi si…ma non troppo! Anzi secondo me eravamo piu’ stanchi alla conclusione delle stagioni precedenti…anche se avevamo gia’ vinto il tricolore a questo punto del campionato! Poi noi in 10 contro 11 vinciamo senza grossi problemi…vedi l’ultimo derby! hihihi

    • Devo dire che poi di notte ho rivisto tutta la partita ed effettivamente la seconda volta mi sono sembrati meno stanchi! Può darsi sia rimasto un po’ condizionato durante la diretta dal fatto che il primo tempo abbiamo fatto meno del solito ma, effettivamente, la squadra ha ancora birra!
      GLR

  26. Harry Hole // 17 aprile 2010 a 20:20 // Rispondi

    questa volta mi limito a dire….Grande Inter
    la squadra è in forma, facciamo il nostro (vincere) a poi non ci resta che ascoltare la radiolina!

  27. Vincere contro la Juve, quando pensavano di sfilarci lo scudetto a favore della Roma, allontanarli dalla zona Champions, vederli schiumare di rabbia e sproloquiare a fine partita… non ha prezzo!
    Capitolo Champions.
    L’Espanyol, dopo novanta minuti di pressing asfissiante a tutto campo, ha pareggiato 0-0 con il Barcellona. Sono convinto che questa sia l’unica strada da percorrere se vogliamo avere delle possibilità di arrivare in finale.
    Per altro c’è una certa differenza di qualità tra noi e l’Espanyol…

  28. E’ tutto l’anno che critico Maicon e ieri sera gli ho ufficialmente chiesto scusa.
    Goal fantastico, ma soprattutto importantissimo.
    Per martedì sono moderatamente ottimista. Mi fa ben sperare la condizione fisica mentre mi preoccupa un pochino l’attuale poca facilità a fare goal.
    Forza Inter, forza Lazio ed a risentirci mercoledì.

  29. Il santo59 // 18 aprile 2010 a 10:31 // Rispondi

    Stankovic punto debole della squadra!!!! Non copre e si fa saltare sempre come un birillo!! Ma quando avremo un centrocampista mordicaviglie dotato anche di personalità?? Cambiasso non basta, serve solo questo acquisto per l’anno prossimo e la squadra sarà completa.

    • Stankovic ha avuto diversi problemi fisici. Criticare Deki significa capirci poco di calcio ma, grazie al cielo, non sei tu a scelgiere i calciatori
      GLR

      • roberto s. // 19 aprile 2010 a 10:13 // Rispondi

        Complimenti Gianluca…se accetti anche critiche su Deki dimostri di avere un blog “molto democratico!”…dai veramente spazio a tutti!
        A questo punto mi sento di spararne una anch’io: “Balotelli non ha i fondamentali!”

        • Per la verità sono molto democratico nella vita di tutti i giorni, ma non qui. Solo che a volte è istruttivo vedere che gente circola! Il bello è che poi è lo stesso che magari aveva scritto che sarebbe stato delittuoso cedere Stankovic alla Juve! Si capisce che il calcio è proprio per tutti, quasi una forma di riscatto da un’esistenza nella quale magari non ti è permesso dire tutto quello che ti passa per la testa! A fine stagione, nel caso dovese andare in un certo modo, voglio far eun campionario delle più grosse stronzate che ho ricevuto. Solo che andrò a memoeria, perché molte le ho cancellate: E dal ridere mi si muoveva pure il cestino sul desktop!
          GLR

    • Fabio Primo // 18 aprile 2010 a 12:11 // Rispondi

      Pensa a Quaresma Mariga e Muntari e….rivaluterai Deki !!

    • santo, ma che diavolo ti fumi la sera prima di andare a nanna?

    • Non so che partite guardi ma Deki se sta bene è un fenomeno.
      Non è al cento per cento per postumi legati a problemi muscolari ma altrove farebbero carte false pur di averlo in squadra…
      E poi, a parte tutto, come si fa a dire che non ha personalità?
      Magari ne avesse altrettanta Quaresma…

    • Ci vorrebbe più rispetto per chi, al rientro con la Sampdoria, ha macinato chilometri per 90 minuti con la squadra in 9.. Ovvio, non è il Dejan brillante ammirato in altre occasioni, ma i disastri sono altri: l’idolo di Mourinho Ricardo Bernardo Quaresma e quel personaggio con i guanti che quest’anno gioca in porta al posto di Julio Cesar..

  30. E’ finito da poco il derby di Roma e ancora non ci posso credere!! Avanti 1 a 0 la Lazio sbaglia un rigore e va addirittura a perdere la stracittadina. Forse c’è un una divinità del pallone che ha deciso che con tutti i punti buttati via nel girone di ritorno l’Inter lo scudetto non debba assolutamente vincerlo….come dire:”Dopo tanto sperperare vorrete mica vincere?” Se dovessimo mai vincere solo la coppa Italia, spero che i nostri giocatori abbiano il gusto di non festeggiare:daltronde la stagione è cominciata con una sconfitta in supercoppa contro una squadra che sta lottando per non scendere in B. Della serie….se il buon giorno si vede dal mattino..Riguardo alla doppia sfida col Barcellona un nostro approdo alla finale sarebbe assolutamente contro ogni pronostico: un po’ come lo scudetto che si sta portando a casa la Roma….E’ per questo che il calcio è considerato lo sport piu’ bello del mondo: tutto è possibile, nulla è scontato. Vediamo se ci riesce di vincere qualcosa senza necessariamente essere nettamente piu forti degli avversari: Mancini ci riuscì al suo ultimo campionato con Ibra fuori per tutto il girone di ritorno, proprio all’ultima giornata.

    • evviva l’ottimismo claudio…detto ciò, sai che non ho capito qual è l aditrologia che ci sta nel tuo pensiero? mah!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili