Le solite cessioni difficili

In casa Inter situazione di stallo su Ibrahimovic e Maicon e pure l’entourage dello svedese adesso ammette che Ibra potrebbe pure restare all’Inter. Certo che la faccia più in voga nel nostro calcio è quella di tolla. Intanto l’Inter si concentra sulle cessioni, consueto tasto dolente di ogni estate e di ogni grande club: a Vieira, che sta trattando personalmente con il PSG, l’Inter regalerebbe pure il cartellino pur di liberarsi dei 12 suoi milioni lordi di ingaggio, ma il 33enne francese vorrebbe pure una buonuscita, chissà a quale titolo. Amantino Mancini resta la vera delusione della stagione ben più di Quaresma: c’è un’ipotesi West Ham dove si è appena accasato il cileno Jimenez, ma gli inglesi lo vorrebbero in prestito e non possono pagargli tutto l’ingaggio, ragion per cui non è escluso che una parte debba accollarsela l’Inter. E’ questo il guaio di ogni grande squadra in ogni calciomercato: quei calciatori ai quali sono stati accordati stipendi assurdi e che poi non si piazzano neppure gratis. Non è il caso di Obinna, che ha invece mercato, ma sta discutendo con l’Inter perché vorrebbe essere ceduto a titolo definitivo, mentre l’Inter è per la comproprietà. Al di là dei grossi calibri, sui quali tutto tace, è questo il mercato più vivo in questo periodo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili