Ibra parla ma non segna

“Nell’Inter non c’era tanta gente che faceva la differenza, se uno non era al massimo la partita si metteva subito male. Invece qui al Barcellona se manca qualcuno ce ne sono altri in grado di farti vincere le partite: per questo siamo una grande squadra!” Parole e musica di Zlatan Ibrahimovic al magazine ‘Barca’, house organ del FC Barcelona e ci mancherebbe pure che in questa sede l’ex interista avesse detto il contrario. Poi le solite coccole a Pep Guardiola: “allenatore con mentalità vincente come me” – ha chiosato Ibra. Peccato che le chiacchiere non servano però a dar consistenza ad una carriera internazionale sempre al di sotto delle attese. E ora Ibra rischia perfino di vedersi i Mondali in Tv. Sconfitta di misura dalla Danimarca al Parken Stadion di Copenaghen, la Svezia è quasi fuori dalla massima rassegna calcistica. Servirebbe che dopodomani a Lisbona Malta riuscisse a strappare almeno un punto al Portogallo, contestualmente alla vittoria della Svezia sull’Albania. Praticamente un sogno! “Se non si tira in porta non si fa gol!” – ha commentato Ibra innervosito. Peccato che a tirare in porta, anche stavolta, soprattutto stavolta, doveva essere proprio lui.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili