Balotelli contro la feccia

Se la vita è un film e siete appassionati di cinema non potete non aver letto ‘Il viaggio dell’eroe’ di Chris Vogler, dove il protagonista prima o poi inizia un percorso che, alla fine della storia, deve portarlo ad una nuova consapevolezza. E oggi l’eroe dell’Inter è Supermario Balotelli, posto dalla sorte davanti a un mese fondamentale per la sua carriera. Fuori Milito per infortunio, Mario un’occasione d’oro nella sua ancor giovane carriera. Al suo fianco, come Virgilio con Dante nella Divina Commedia, avrà Samuel Eto’o, il primo a fargli un mazzo così per l’inutile espulsione a Kazan, dopo che negli spogliatoi per ben tre volte lo aveva implorato di non cadere nelle provocazioni. Insomma stavolta dipende proprio da Mario diventare super. Alla faccia di Mourinho, se volete, ma soprattutto di quella feccia schifosa che tra blog anonimi e abusi nei social network ha reso la rete una fogna. Ieri sulla pagina dedicata a Mario in Wikipedia si leggeva addirittura ‘sporco negro’. Ma guai a chiedere che Internet sia ripulito al più presto dagli insulti al prossimo, imponendo ad ognuno un’identità certificata. Ti danno subito del cinese reazionario, perché questo è il paesello della libertà: eppure in una società civile la libertà di ognuno finisce dove comincia quella dell’altro. Ogni gol di Balotelli, in questo senso, è un pugno in faccia all’ignoranza

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili