8i Coppa Italia: Inter-Livorno 1-0

L’Inter è la prima squadra a qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia grazie alla vittoria di misura sul Livorno, salito a San Siro soprattutto per limitare i danni. In fondo non è andata male alla squadra di Cosmi, visto che il punteggio si è limitato al bel gol di Wesley Sneijder, migliore in campo, su una punizione dubbia, decretata dall’arbitro Peruzzo. Nel tabellino ci sono anche 2 pali dell’Inter, con Stankovic e Sneijder e qualche altra occasione sciupata a turno da Suazo, Balotelli e Milito, in campo a staffetta. Dispiace per Suazo che aveva tanta voglia di mettersi in mostra ma alla fine si è ritrovato un po’ condizionato dalla voglia di strafare. Va peggio ad Arnautovic, che non è nemmeno stato convocato: evidentemente Mourinho proprio non lo vede. In fondo ce l’ha davanti tutti i giorni e magari qualche buona ragione ce l’avrà. In goni caso niente rinforzi, a meno che non si trovi l’incastro giusto per far partire qualcuno. L’unico movimento di mercato in entrata riguarda Goran Pandev, sempre che la sua vicenda giuridica si risolva presto. Le altre voci sono balle. Oltre a Sneider, match-winner e a segno in tutte le competizioni in cui è sceso in campo con 4 gol stagionali, 2 in campionato, 1 in Champions League e 1 in Coppa Italia, la nota lieta riguarda il giovane laterale destro Giulio Donati, classe ’90, al suo esordio in maglia nerazzurra: Mourinho i giovani li fa esordire, poi non sempre li utilizza a dovere e a Donati raccomando fin d’ora di essere serio anche quando scherza. Nel prossimo turno, l’Inter affronterà una tra Juventus e Napoli. Ultima notazione sulla Coppa Italia, che da anni i parrucconi del Palazzo raccontano di voler rilanciare: l’Inter ha comunque onorato la manifestazione con sei titolari in campo, ma programmare le partite a metà dicembre con temperature vicine allo zero e diretta Tv sulla Rai equivale a mortificare il trofeo della coccarda tricolore, al quale resto affezionatissimo. Non dimenticherò mai che il ciclo dell’inter è cominciato proprio con la conquista della Coppa Italia 2005.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili