Vola Mourinho vola!

Mourinho ha un’attenzione quasi maniacale per i suoi calciatori, soprattutto per i nazionali. Appena può, Mourinho zompa su un aereo e va riprenderseli ovunque! E’ anche l’occasione per stringere buone relazioni diplomatiche con i vari commissari tecnici. Certamente Mourinho non ha problemi a volare per mezzo mondo, se è vero che a Ferragosto dopo il trofeo Eusebio ha fatto avanti e indietro dal Portogallo solo per riaccompagnare la squadra a Milano, malgrado avesse impegni a Lisbona. Chiunque sarebbe rimasto, lui no: il viaggio con la squadra fa parte del lavoro. Qualche giorno più tardi infatti, i dirigenti della Selección argentina se lo sono visti piombare a Minsk dopo l’amichevole senza gol con la Bielorussia al solo scopo di riportare subito a Milano Cambiasso, Zanetti e Burdisso. Dopodomani sarà a Solna dove la Svezia di Ibrahimovic ospita l’Ungheria per le Qualificazioni ai Mondiali 2010. Ibra è un patrimonio dell’Inter e il suo il ginocchio ne suggerisce un impiego accorto: il rapporto che sta nascendo con il selezionatore svedese Lars Lagerbäck non a caso è stato fondamentale a risparmiare a Ibra l’amichevole con la Francia il 20 agosto scorso per poi riproporlo in gran spolvero in Supercoppa.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili