Esonerato Mancini!

5 minuti di sala d’attesa e meno di 20 di colloquio per salutarsi. Mancini lascia da tricampione d’Italia. Sapete bene come la penso. Contento Moratti, contenti tutti. La parte giornalistica di me, quella principale, è in brodo di giuggiole, la parte tifosa, che è secondaria, si è già espressa più volte sul tema. Il Presidente ha scelto il modo più brusco per chiudere i conti. E per fortuna che quando gli si chiedeva di Mourinho, rispondeva stizzito che erano i soliti giornalisti a fare casino! Ricordando il passato, meglio ora che a stagione in corso. Questo esonero gli costerà milioni di euro, ma si troverà sicuramente un accordo, perché i soldi per Moratti non sono mai stati un problema! Ricordo la seguente dichiarazione di Moratti, solo dieci giorni fa: “Se Mancini resta? Credo di sì. negli spogliatoi abbiamo condiviso la stessa esultanza e prima di questa partita (a Parma, ndr) avevamo condiviso la stessa spossatezza per un cammino reso difficilissimo e perciò alla fine più esaltante da quel formidabile avversario che è stato la Roma. Del futuro ne parleremo io e lui, a quattr’occhi. E lo faremo presto. Dobbiamo parlare ma è un parlare tra persone felici!”
Mi occupo di cose di Inter da più di vent’anni: avevo capito che era finita ancor prima che Moratti finisse la frase.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili