Cobolli come la Stefanova

Pubblicato su Il Giornale mercoledì 19 novembre 2008

Bisteccone Galeazzi, in un Tg Sport Rai di quindici anni fa, magnificava l’ennesima impresa di Alberto Tomba dichiarando che noi italiani siamo tutti sciatori e sport invernali (sic, o meglio sci!). In realtà gli italiani sono un popolo di maghi, aruspici e sensitivi. Soprattutto nel calcio, nessuno resiste alla tentazione letale del pronostico secco. E non ha resistito nemmeno l’Ammiraglio Giovanni Cobolli Gigli che, dopo il confronto di pura marina militare con l’Inter portaerei e la Juventus corazzata con le giuste munizioni per affondarla, ha previsto svolgimento tattico, risultato finale e marcatori di Inter-Juventus. Secondo il presidente bianconero, vantaggio di Camoranesi, pareggio di Cruz e gol decisivo di Amauri o Del Piero. Ibra? Inesistente, perché fermato dalla poderosa difesa bianconera. Insomma 2-1 per la Juve e tutti a casa, secondo Cobolli Gigli! Dopo questo pronostico sono ancora più fiducioso perché, e Marcello Chirico lo ricorda bene, un anno fa la nota sensitiva bulgara Teodora Stefanova, parlando di Champions League, vaticinò in diretta Tv che l’Inter sarebbe andata “a finale”. Chissà, magari intendeva Finale Ligure!  Ma visto che li fanno proprio tutti, mi lancio anch’io in un pronostico: Inter-Juventus la vincono i bianconeri 3-0. Dimenticavo: non ho mai azzeccato un pronostico in vita mia!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili