1UCL 2008-09: Panathinaikos-Inter 0-2

panathinaikosinter08Zlatan Ibrahimovic, alla sua quinta partita in due settimane, Svezia compresa, trascina l’Inter alla vittoria all’Olimpico OAKA di Atene contro il Panathinaikos. Al diavolo il fastidio al ginocchio, evidentemente! Ibra migliore in campo, perché dopo un erroraccio a pochi passi da Galinovic, ha bucato da solo la difesa greca inventando il vantaggio di Mancini. Zampino di Ibra anche nel gol di Adriano, entrato nel finale giusto per chiudere la partita con un bel sinistro sotto la traversa. Ottimo risultato la vittoria in trasferta sul campo della seconda squadra più quotata dopo il Werder Brema in un girone francamente facile. Per il resto qualche pestone qua è là con Mejuto Gonzales che forse avrebbe dovuto mostrare un cartellino rosso a Cleyton, ma va bene così. Questa volta vado controcorrente e non sono preoccupato delle pause dell’Inter nel corso della gara. Logico che il Panathinaikos abbia creato qualche difficoltà: la traversa di Moon con Julio Cesar un po’ troppo fuori dai pali e qualche sibilo qua e là sono poco più del minimo sindacale in una gara di Champions in trasferta. Si sa che in Europa anche la squadra meno quotata davanti al suo pubblico trova energie straordinarie. E’ prematuro celebrare il ‘ravvedimento’ di Adriano: ricordo che anche Mancini, nella sua prima stagione da allenatore dell’Inter, partì in Champions con un bel 2-0 a San Siro sul Werder Brema, tra l’altro prossimo avversario dei nerazzurri e, guarda caso, lì Adriano segnò una doppietta. Erano tempi il cui il rapporto con Mancini era quello odierno con Mourinho, poi sappiamo cos’è successo. Insomma, prima di annunicare trionfalmente che Adri è tornato Imperatore, attendo nuove prove. L’arrivo di Ronaldinho a Milano, viste le ultime notizie sulla vita notturna del neo-rossonero, è un bel ‘pericolo’ per il nostro, ma non voglio sempre pensar male, come imporrebbe il mio mestiere. Mi chiedo però spesso perché Kakà con il suo stile di vita non trovi mai molto seguito tra i brasiliani del nostro campionato.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili