Rompete le righe con 11 primati!

Scattato ufficialmente il ‘rompete le righe’, vale la pena di congedarsi ricordando gli 11 primati, tra assoluti ed eguagliati, stabiliti in campionato dall’Inter di Roberto Mancini, Campione d’Italia 2006-07.
107 gol realizzati complessivamente: eguagliato il primato dell’Inter 1950-’51 stabilito in 38 incontri contro i 55 di questa stagione;
97 punti sui 114 a disposizione: primato assoluto italiano nel Campionato a 20 squadre: superato quello dei 94 punti del Torino 1947-’48 se anche allora la vittoria fosse valsa 3 punti. E’ anche il nuovo primato assoluto europeo: superato quello dei 95 punti del Chelsea 2004-’05;
33 gare utili consecutive: primato assoluto nella storia del club e nel Campionato a 20 squadre;
31 gare iniziali senza sconfitte: primato assoluto nel Campionato a 20 squadre;
30 vittorie su 38 partite: primato assoluto che supera quello del Grande Torino 1947-’48 in un Campionato a 21 squadre;
17 vittorie consecutive: primato assoluto nel Campionato a girone unico;
15 vittorie esterne: primato assoluto nel Campionato a girone unico;
1 sconfitta: primato assoluto nella storia del club a girone unico, eguagliato quello nel Campionato a 20 squadre della Juventus 2005-2006;
0 sconfitte esterne: primato assoluto nella storia del club, che eguaglia quelli in campionati a 16 squadre della Fiorentina 1968-’69, del Perugia 1978-’79 e del Milan 1987-’88 e del Milan 1991-’92 e 1992-’93 in campionati a 18 squadre;
5 giornate: i turni d’anticipo sulla fine del torne o con i quali è stato vinto aritmeticamente lo scudetto, primato che eguaglia nel Campionato a girone unico il Torino 1947-’48 e la Fiorentina 1955-’56;
36 punti: primato assoluto di distacco in classifica ai danni del Milan nel Campionato a girone unico contando la penalizzazione del rossoneri (97 Inter e 61 Milan); senza contare la penalizzazione dei rossoneri (-8), secondo distacco assoluto dopo quello ottenuto dall’Inter 1929-’30con 29 punti contando vittorie da 3 punti (Inter 72 e Milan 43).

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili