7C: Inter-Napoli 2-1

L’Inter arriva alla seconda sosta stagionale in vetta alla classifica con numeri migliori di quelli di un anno fa nello stesso periodo. La notizia al termine della gara vinta a San Siro sul Napoli è che non ha segnato Ibrahimovic, ma Julio Cruz che con una doppietta nel primo tempo ha di fatto chiuso i giochi. A poco è servito il gol partenopeo di Sosa che ha fissato il 2-1 finale. Ibra non ha segnato ma ha ispirato con una delle sue magie il primo gol del Jardinero, mentre Stankovic, finalmente in ripresa, ha lanciato Julio verso la sua prima doppietta stagionale che porta a tre reti complessive il bottino di questo straordinario attaccante, semplicemente meraviglioso per rendimento e condotta. Il gioco di squadra migliora è la sensazione di molti è che l’Inter sia già in fuga, ma alla settima giornata il discorso appare francamente prematuro. Ora sono curioso di vedere come reagirà la squadra alla sosta e come riprenderà il suo cammino. Forse, sarebbe stato meglio non fermarsi adesso ma questo è il calendario e in altre occasioni le soste fanno invece comodo. Dico questo perché ho visto che la condizione generale della squadra è molto migliorata e anche stasera tutti sono stati sopra alla media. La cosa più curiosa della serata è accaduta in sala-stampa dove il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha praticamente ‘distrutto’ il suo allenatore Reja in ogni scelta. Il produttore cinematografico ha definito i suoi appunti alla conduzione tecnica della gara da parte di Reja non critiche ma semplici constatazioni: è partito dal tardivo ingresso delle punte, per lamentare il mancato impiego di Rullo, costatogli due milioni e spedito in tribuna proprio alle sue spalle, finendo con delegittimare di fatto ogni scelta del suo tecnico: insomma gli ha smontato la formazione pezzo per pezzo. Reja, salito in sala-stampa dopo il suo presidente, era francamente seccato e lo capisco. Credo di non aver mai assistito ad uno stillicidio simile di un allenatore nemmeno ai tempi di Rozzi e Anconetani. Forse De Laurentiis dovrebbe andare di persona in panchina, affidando la gestione della squadra ad un preparatore atletico.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili