30C: Inter-Parma 2-0

Inter al 30% delle potenzialità e senza Ibrahimovic, ma più che sufficiente a metter sotto il Parma nel giro di un quarto d’ora nella ripresa con le reti di Maxwell e Crespo, al 10° centro stagionale, al 200° complessivo, inventato, preparato e servito davanti alla porta vuota da Adriano, per la serie “questo lo faceva pure nonna Esterina!”. Maxwell è il 19° calciatore nerazzurro a segno nella stagione, ha fatto un gol da campione e chissà che l’Inter non abbia finalmente trovato in quel ruolo l’interprete che cerca dai tempi di Andreas Brehme. Il 25enne Maxwell Scherrer Cabelino Andrade è un brasiliano atipico che gioca in Europa da quando aveva 20 anni: alla sua prima stagione all’Inter, si è ripreso alla grande da un brutto infortunio e ha relegato in panchina un campione del mondo come Fabio Grosso. Serve altro? La frase del giorno è di Mancini: “Nessun giocatore senza fare una vita da atleta può giocare ad alti livelli”, ma il significato del pensiero è nel suo riferimento ad Adriano, tra i migliori in capo con il Parma. Intanto, con il vantaggio sulla Roma salito addirittura a 20 punti in concomitanza con il pareggio dell’Olimpico con il Milan, si fanno i conti per la data della festa-scudetto: se l’Inter vincesse a Reggio Calabria e poi a San Siro con il Palermo e la Roma non dovesse vincere entrambe le prossime partite a Catania e con la Sampdoria, cosa assai improbabile, si festeggerebbe già domenica 15 aprile, con sette giornate d’anticipo, altrimenti la festa potrebbe aver luogo mercoledì 18 aprile dopo Inter-Roma che si giocherà presumibilmente a San Siro alle ore 15. Ma, detto tra noi, è così importante? Anche si festeggiasse fosse un pomeriggio di metà settimana, immagino San Siro zeppo di interisti e uffici pieni di milanisti e juventini! E chi proprio non può venire a San Siro si unirà alla festa al crepuscolo fino a notte fonda, con il cielo nero e le stelle azzurre! In ogni caso, vietato lasciare troppo in disordine i salotti di Milano, perché sembra che i potenziali campioni d’Europa li abbian già prenotati per il gran party d’Europa!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili