Germania ’06/Asfaltata l’Ucraina!

Forse bisogna cominciare a crederci davvero in questa nostra Nazionale, e lo dico con tutte le scaramanzie possibili. Ma un 3-0 all’amico Sheva non ammette repliche, anche perché rispetto agli altri, giochiamo un ottimo calcio e continuiamo a non prendere gol al limite ballano pali e traverse, ma la rete non ce la gonfiano mai. Bravi e fortunati! Zambrotta che dopo pochi minuti ipoteca la gara e Toni che d’incanto si sblocca con una doppietta sono ottimi presagi! L’Ucraina resta una buona squadra, con discreti talenti attorno a Sheva, dal giovane Milevskyi al tosto Timoshuk, ma l’Italia nelle partite vere è più forte: ora lo sappiamo, lo scialbo 0-0 nell’ultima amichevole prima di Germania 2006 con gli Ucraini non faceva testo. E adesso c’è la Germania, nella semifinale più voluta che temuta, perché in fondo ai Mondiali i tedeschi non ci hanno mai batutto e ora hanno pure nelle gambe i supplementari con l’Argentina e nella testa la responsabilità di giocare in casa e di non poter fallire. Certo, come nel caso dell’Ucraina, meglio non basarsi sull’ultima amichevole, quando stravincemmo 4-1. Sicuramente non finirà così, ma mentre rileggo le formazioni uomo per uomo capisco che l’Italia è più forte. La Germania è una squadra giovane che se mantiene le promesse sarà fortissima tra quattro anni, quando si sarà completato un certo ciclo generazionale. Palla al centro dunque, ma con grande ottimismo: se pensiamo alle nubi della partenza, è già un buon risultato ritrovarsi tra le quattro Nazionali più forti del mondo.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili