Adriano e Inter fino al 2010!

adrianoblindato05L’ho rivista e ricommentata per Antenna 3 Lombardia con la massima attenzione. Sul piano del gioco e dell’attenzione, per automatismi, motivazioni e altro che non spiego in questa sede, quella che ha battuto di misura la Fiorentina è stata sicuramente l’Inter più bella del Mancio, e probabilmente, per larghi tratti, anche l’Inter più bella da parecchi anni a questa parte. E’ vero che ha vinto solo di misura ed al termine di un’azione viziata da un fuorigioco iniziale, ma non ne farei un dramma. L’Inter ha poi legittimato con il gioco espresso e con il gran numero delle occasioni create la vittoria su una delle formazioni più in palla del campionato. Ricordate cosa si diceva della Fiorentina fino a ieri? No, perché adesso non vorrei che si pensasse che la Fiorentina sia una squadretta. Tornando all’Inter, penso davvero che se il meno brillante è Adriano, siamo a cavallo! Ad Adriano basta un lampo, un guizzo, una zampata per tornare Imperatore: intanto, sta imparando ad essere meno egoista, preferendo in certi casi l’assist al tiro. In una frase, gioca più per la squadra, scelta che potrebbe giovargli molto anche in Nazionale, dovendo sgomitare per un posto fisso con Ronaldo, Ronaldinho, Robinho e Kaka. E intanto, l’Inter gli ha prolungato il contratto fino al 2010, giusto per fargli capire che su Adriano contano tutti sul serio. Credo poco ai contratti ‘a vita’, che spesso servono solo ad allontanare lo ‘spettro’ del paramentro zero, ma vedo Adriano stesso molto più convinto della sua scelta nerazzurra rispetto a qualche mese fa. Anche perché di questi tempi il Real non mi pare abbia tanto ‘appeal’. L’amico Rob, vignettista che accompagna da tempo i miei editoriali, è invece pessimista per natura e vede, nella sua creazione qui sopra, Adriano quasi ‘prigioniero’ di un contratto troppo lungo. In realtà, alla scadenza del contratto, l’Imperatore avrà solo 28 anni e, ricordo che per regolamento non è possibile contrattualizzare un calciatore oltre i cinque anni. Ma, caro Rob, devo pormi adesso un problema così a lunga scadenza?

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili