Sharm el Sheikh

A 2.950 km da Milano, fuso orario +1
22-29 maggio 2002
LViaggio
Prima parte del Middle Orient Tour 2002
Il primo brevetto di sub e la barriera corallina più bella. Alloggio al Suiss Hotel. L’escursione in cammello nel deserto del Sinai, dall’alba al tramonto, con cena tra i beduini, non quella dei turisti ma organizzata solo per due. Troppi italiani, e io di norma in vacanza li evito.
Prosegue a Eilat, in Israele, seconda parte del Middle Orient Tour 2002

Sharm el Sheik (ab.19.000) in Egitto (ab.80.000.000) e la zona circostante è una sorta di ‘amusement park’ creato per un turismo europeo medio-basso, subentrato negli anni a quello specializzatissimo delle spedizioni subacquee

Aeroporto
Ophira

Highlights

  • Mar Rosso
  • Barriera Corallina

Memento
Il suo sviluppo rapidissimo è dovuto ai ‘colonizzatori’ italiani, ma oggi è il turno delle società russe

Dintorni
10 km a nord di Sharm ecco Naama Bay (ab.3.000) che non esisteva fino al’inizio degli anni ’90 ed è stata costruita appositamente per i turisti. E’ il centro del Mar Rosso con la maggiore densità di alberghi e villaggi turistici, famosa per la sua vita notturna e per i negozi e i centri commerciali

Highlights

  • Boulevard Principe Bahrain

Memento
La fortissima presenza di turismo occidentale ne ha fatto negli ultimi anni una città-bersaglio di attentati terroristici dall’estate 2005

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili